SCENARIO BREXIT- COSA CAMBIA PER L’ITALIA E L’EU

Dal 1° febbraio 2021 il divorzio tra UE e UK sarà definitivo.

L’accordo sul libero scambio è l’unica strada che permetterebbe ad entrambi di evitare l’imposizione di dazi secondo le regole del WTO (World Trade Organization ). Il principio dell’MFN (Most Favored Nation) impedisce all’UE di rinunciare ai dazi per i prodotti del Regno Unito, in quanto innescherebbe una rinuncia automatica anche per gli altri Paesi extra UE. Lo stesso potrebbe fare il Regno Unito dovendosi comunque adattare ai criteri previsti dal WTO e all’MFN.

Altro tema importante riguarda lo sdoganamento delle merci, l’UE aveva previsto notevoli semplificazioni nelle operazioni.

Il Regno Unito in tal caso non potrà più beneficiarne e sicuramente adotterà una serie di nuove norme che combinate con le procedure proprie di ciascun paese, aumenteranno in maniera significativa gli oneri amministrativi.

Qualora si pervenisse a un accordo di libero scambio, ipotesi più plausibile, il Regno Unito dovrà premunirsi di regolare le autorizzazioni e le registrazioni necessarie per l’entrata delle merce dall’UE e non solo, che potrebbero comportare restrizioni di accesso al mercato.

Qualora aumentassero i costi per l’export i settori più colpiti sarebbero l’Automotive, trasporti, macchinari, elettronica.

Ursula von der Leyen auspica a un accordo senza dazi; Manterrà fede alla sua promessa? Non perderti i prossimi aggiornamenti!


Coming soon i webinar on-line e gli eventi in presenza (non appena possibile) per tutto il 2021!!

12/01/21

Read more All Events


NEW! Report 1° Semestre 2018

23/05/19

Disponibile sia per i metalli non-ferrosi che ferrosi APPROFONDISCI

Read more Tutti i seminari